di Luca Baiocco

Il Montefano frena l’Anconitana con una prestazione di carattere in uno stadio di altre categorie

ANCONITANA – MONTEFANO: 0 – 0

ANCONITANA: Battistini, Pierdomenico, Micucci (26′ Bordi), Visciano, Mercurio, Trombetta, Giambuzzi, Magnanelli, Zaldua (70′ Cameruccio), Mansour, Ambrosini.
A disp: Montuoso, Baciu, Zagaglia, Bruna, Marzioni, Borghetti, Bartoloni.
Allenatore: Davide Ciampelli

MONTEFANO: Rocchi, Donnari, Del Moro, Garofoli (64′ Vipera), Pigini, Moschetta, Latini (75′ Palmucci), Gigli (88′ Pucci), Mastronunzio, Carotti, Bonacci (92′ Ezzaitouni).
A disp: Pettinari, Mengoni, Camilloni, Donati, Silvestroni.
Allenatore: Roberto Lattanzi

Arbitro: Loiodice di Collegno (Bellagamba di Macerata, Alesi di Ascoli)

Recupero: 2’+3′
Angoli: 7-3
Spettatori: 1500 circa

ANCONA 10/11/19 – Nella storica trasferta ad Ancona il Montefano esce indenne al Del Conero contro i locali biancorossi. Una partita particolare per l’aria di professionismo che si respira nell’impianto dorico. E’ una giornata speciale anche per i tanti tifosi viola accorsi in gran numero allo stadio a sostenere i Viola. L’Anconitana ovviamente cerca i 3 punti per scacciare la mini crisi di risultati, ma i ragazzi di Lattanzi sono coriacei nel difendersi e nell’impensierire gli avversari. Un paio di occasioni ghiotte non sfruttate sono un pò il rammarico per il Montefano. Ma oggi 1 punto in questo stadio e contro questa società è oro per una squadra che veniva da una sconfitta casalinga, che aveva lasciato tutti delusi.

Le scelte dei Mister

In casa Anconitana mister Ciampelli dispone il 4-3-3 con il tridente Ambrosini, Zaldua, Mansour. A centrocampo Visciano da le geometrie, Magnanelli e Giambuzzi sostanza e inserimenti. La coppia difensiva è composta da Trombetta e Mercurio, Borghetti siede in panchina. Lattanzi per il Montefano opta per lo stesso modulo, come di consueto. Nessun stravolgimento di formazione, se non Pigini, che torna da titolare di fianco a Moschetta, e Garofoli, (’01) che esordisce dal primo minuto con la maglia viola. Per il resto stessi uomini delle ultime giornate.

Cronaca – 1° tempo

I biancorossi cercano di dare subito un’impronta favorevole alla partita. Nel giro di due minuti, tra il 3′ e il 4′, infatti c’è una doppia occasione sui piedi di Zaldua. Prima spara alto di controbalzo in area, poi a tu per tu con l’estremo difensore viola si fa ipnotizzare calciando addosso allo stesso. Dall’altra parte il grande ex della sfida, Mastronunzio, non sta guardare e tenta un destro al volo in area che si spegne alto sulla porta di Battistini. L’Anconitana al 10′ cerca di sorprendere Rocchi con un destro volante di Magnanelli dai 25 m che risulta essere una conclusione velleitaria. Il Montefano almeno per i primi minuti non si fa sorprendere e risponde 2 giri di lancette più tardi. Mastronunzio riceve sulla trequarti tutto solo e ha il tempo e lo spazio per mandare in porta Bonacci. Il n°11 viola, defilato sulla sinistra, calcia di prima intenzione con il mancino, Battistini blocca a terra. I Viola provano l’iniziativa anche al 16′ quando Latini serve Mastronunzio al limite. La vipera prende la mira verso la porta ma è murato ottimamente da Trombetta. Al 21′ Mangnanelli riprova la botta da lontanissimo e questa volta mette davvero paura alla retroguardia viola.

Destro al volo, su respinta della difesa, che scende all’ultimo ma finisce comunque sopra la porta di Rocchi. Un istante dopo Gigli calcia una punizione dalla trequarti, Bonacci la prolunga con il destro e sulla traiettoria si fionda Latini in spaccata davanti all’estremo difensore locale che ha meglio bloccando. Non c’è pausa perchè sul contropiede Ambrosini svetta di testa non inquadrando però il bersaglio. Intorno alla mezzora mister Ciampelli deve ricorrere già al primo cambio. Entra Bordi per Micucci, che a seguito di un colpo non riesce a continuare. Ma il Montefano va a centimetri dal vantaggio. Bonacci si invola tra le maglie bianche dell’Anconitana e davanti a Battistini tenta una conclusione simile a un pallonetto che il n°1 biancorosso smanaccia con la punta della dita in angolo. Occasione ghiottissima per i Viola. Sugli sviluppi di un calcio di punizione da linea di fondo per i locali Giambuzzi stacca di testa sul secondo palo spendendo alto. Al 42′ crossa Giambuzzi per Ambrosini il cui destro è facile preda di Rocchi. E’ di fatto l’ultima emozione del primo tempo. Si va negli spogliatoi sullo 0-0.

Cronaca – 2° tempo

Giambuzzi, uno dei più propositivi dei suoi, al 48′ si prepara il destro dai 20 m. La palla scende alla sinistra della porta di Rocchi, con il portiere in controllo. Tre minuti più tardi lo imita Magnanelli, con lo stesso esito. E’ il 55′, altra occasione colossale per i Viola. Bonacci ruba palla dai piedi di Mercurio e va verso la porta a campo aperto, serve Mastronunzio al centro dell’area e il 9 perde l’attimo per mettere in rete davanti a Battistini da posizione invitantissima. Dall’altro lato altro tiro da fuori di Magnanelli sul quale Rocchi questa volta è costretto agli straordinari. Spingono ancora i locali con la girata mancina in area di Mansour al 62′, blocca a terra Rocchi.

Al 73′ è il turno di Ambrosini che in area prova l’acrobazia, alta. Torna all’attacco al 77′ il Montefano con il filtrante alto di Palmucci, appena entrato al posto di Latini, per il destro al volo di Mastronunzio, deviato in angolo. Negli ultimi 20 minuti l’Anconitana attacca a testa bassa, costringendo il Montefano a difendersi nella propria metà campo. Tuttavia i Viola hanno spazio aperto in avanti per andare in contropiede, dove possono fa male. I ragazzi resistono fino alla fine bloccando ogni iniziativa biancorossa. Finisce 0-0 e il Montefano porta a casa un punto d’oro, uscendo indenne dal Del Conero. Per la prima volta in campionato il Montefano non prende gol e lo nella giornata giusta.

Così i Viola salgono a 10 punti in classifica, in piena dopo playout, con alle spalle solo Azzurra Colli e Sassoferrato a 7 punti. Tante squadre in pochi punti, per questo ci sarà da dare continuità di risultati e prestazioni per uscire dalle zone pericolose. Lo spirito combattivo e di sacrificio visto oggi deve essere portato sul campo in ogni sfida. L’Anconitana pareggia la sua quarta partita consecutiva e ora vede la vetta allontanarsi a 5 punti. La nuova capolista infatti è l’Atletico Gallo Colbordolo che guida a 19 punti.

Nel dopo gara il grande ex Mastronunzio e mister Lattanzi si concedono ai microfoni della sala stampa dorica.
“Ho provato tanta emozione nel vedere come mi accoglieva la gente. Speravo in questa accoglienza perchè ho sempre dato tutto sul campo in questi 5 anni ad Ancona. Infatti è andata così e sono contento di questo. Allo stesso tempo sono soddisfatto della prestazione e del punto portato a casa dalla nostra squadra in questo stadio. Una giornata bella e positiva.” Queste le parole della “vipera” alle domande dei giornalisti.
A fine gara un saluto sotto la curva dei suoi ex tifosi che non poteva mancare per lui.

Mister Lattanzi invece sulla prestazione dei suoi: “Ci sta soffrire in casa dell’Ancona. Lo abbiamo fatto di più a inizio secondo tempo quando loro ci hanno preso campo. Ma in fondo le occasioni più nitide le abbiamo avute noi.”
Piccola nota anche per i tanti tifosi, come sottolineato da un giornalista: “Sì c’è sempre tanto entusiasmo tra i tifosi che ci seguono sempre. Un pubblico meraviglioso per una realtà così piccola. Segno che la società ha fatto un buon lavoro in questi ultimi anni. Abbiamo coronato un pò quello che era il loro sogno: venire qui a giocare qui al Del Conero. Cosa inusuale da queste parti. Gli applausi che da loro abbiamo ricevuto credo siano meritati perchè abbiamo affrontato la gara con umiltà e con il cuore. Abbiamo giocato con tutte le nostre armi.”

Ora la testa va all’Urbania, seconda forza del campionato, che Domenica farà visita ai viola al Comunale dell’Immacolata.

Forza Viola !

Condividi con:
Luca Baiocco addetto stampa Montefano Calcio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.