di Luca Baiocco
CFT-MACERATA Recanati

La S.S.D. Montefano Calcio accoglie con sommo piacere e soddisfazione la notizia che il proprio tesserato Davide Castignani, classe 2007, sia entrato a far parte del Centro Federale Territoriale (CFT) di Recanati.

E’ la prima volta che un giovane calciatore di Montefano e del settore giovanile viola partecipa a tali centri, dalla loro istituzione.

Cosa sono i Centri Federali Territoriali

Maggiori informazioni su tali attività sono reperibili ovviamente nel sito della FIGC (Federazione Italiana Giuoco Calcio). A tal proposito, così recita: “I 50 Centri Federali Territoriali della Federazione intendono rappresentare il polo territoriale di eccellenza per la formazione tecnico-sportiva di giovani calciatori e calciatrici di età compresa tra i 12 e i 14 anni, al fine di definire un indirizzo formativo ed educativo centrale, avere un monitoraggio tecnico e sociale dell’intero territorio italiano, tutelare il talento dando corpo a un percorso tecnico-sportivo coordinato che supporti lo sviluppo delle potenzialità dei giovani.

Gli obbiettivi dichiarati sono:

  • Fornire un indirizzo formativo ed educativo univoco e coordinato
  • Formare e monitorare i giovani calciatori e le giovani calciatrici delle categoria Under 15 Femminile, Under 13 e Under 14 Maschile
  • Sviluppare l’attività femminile giovanile
  • Avviare una proficua collaborazione con le società dilettantistiche e professionistiche del territorio
  • Sviluppare competenze e strumenti comuni con i tecnici delle società e i tecnici SGS
  • Sviluppare il senso civico attraverso la promozione di buone pratiche comportamentali per calciatori, allenatori, genitori e società

Approfondimenti sui CFT

Anche il sito calcioefinanza.it aiuta nel comprendere ed approfondire l’attività dei Centri Federali Territoriali (CFT).
Con l’avvio del programma di sviluppo territoriale la FIGC intende svolgere un ruolo sempre più rilevante nella formazione tecnica dei giovani calciatori. Attraverso il monitoraggio dell’attività nel medio-lungo termine e lo sviluppo di un percorso di formazione tecnico-sportiva ed educativo coordinato dal Settore Giovanile e Scolastico. Tra gli obiettivi primari dei nuovi presidi territoriali, quello di elevare il livello tecnico e dirigenziale dei soggetti operanti nel calcio giovanile, il miglioramento del livello di performance tecnico-atletica e comportamentale degli atleti disponibili, il consolidamento dell’alleanza educativa e la valorizzazione del triangolo relazionale Genitori-Figli-Allenatore.

Ogni singolo CFT è diretto da un coordinatore tecnico e da un responsabile organizzativo, che guidano uno staff composto da allenatori abilitati. Lo scopo è di monitorare lo sviluppo dei giovani atleti del territorio e dedicarsi alla loro crescita tecnica nel corso degli allenamenti settimanali. Così da fornire un’ulteriore attività formativa di eccellenza parallela a quella svolta con i rispettivi club.

Il programma è distinto in base alla fasce di età coinvolte e prevede un’attività settimanale (il lunedì) nel corso della quale è prevista la formazione di un gruppo di 50 calciatori Under 13, 25 calciatori Under 14 e di un gruppo di 25 calciatrici Under 15. Il programma prevede inoltre la formazione degli allenatori delle società coinvolte e il loro supporto didattico attraverso la figura di un ‘tutor’ dedicato. Nonché la partecipazione diretta delle famiglie nel percorso sportivo-educativo rivolto ai ragazzi attraverso incontri periodici, workshop e laboratori esponenziali coordinati dallo staff di psicologi presenti in ogni presidio.

Attraverso il programma di sviluppo territoriale, Il Settore Giovanile e Scolastico della FIGC stima di monitorare a regime sull’intero territorio nazionale circa 20.000 ragazzi e ragazze all’anno per il tramite di 1200 tecnici qualificati, 3500 riunioni e incontri informativi e oltre 30 mila ore di lavoro dedicate.

Così ogni Lunedì Davide, che appartiene alla categoria Esordienti, andrà ad allenarsi a Recanati, presso lo stadio Nicola Tubaldi. Il merito va sicuramente anche al Settore Giovanile viola che nel corso degli anni ha saputo far crescere Davide da punto di vista tecnico e soprattutto umano.
Tutta la società del Montefano, a partire dal Presidente Stefano Bonacci, intende esprimere il migliore augurio al ragazzo in questo suo percorso formativo. Nella speranza di un futuro radioso con lo stemma del Montefano cucito sul petto. L’auspicio è quello di vedere tanti ragazzi come Davide giocare in futuro con la prima squadra del loro paese, come altri stanno facendo ora.

Forza Viola!

(Immagini dal sito della FIGC)

Condividi con:
Luca Baiocco addetto stampa Montefano Calcio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.