Sassoferrato ancora tu !

Se a un montefanese dici “Sassoferrato Genga”, a chiunque viene in mente il piacevole ricordo della finalissima play off di Promozione dello scorso 9 Giugno, che ha permesso ai Viola lo storico passaggio in Eccellenza. Ma alla fine anche la truppa di capitan Arcangeli è salita nel massimo campionato regionale. Ecco che ora le due compagini si affrontano per la 8° giornata di Eccellenza, in una sfida dal sapore particolare per entrambe. Quel precedente aveva mandato in estasi il popolo viola e aveva lasciato un pò di amarezza in casa Sassoferrato per l’obbiettivo mancato di un soffio.

Al momento, dopo 7 giornate, la situazione vede il Montefano lottare con le unghie e con i denti per rimediare ad un avvio di campionato complicato, nonostante le prove generose disputate fin’ora. I Viola con i  3 punti in classifica, derivanti dai pareggi con Porto d’Ascoli, Pergolese e Portorecanati, sono invischiati nelle zone basse della classifica alla ricerca di punti salvezza.
D’altra parte il Sassoferrato Genga sembra aver trasformato quella mancata gioia di Giugno in energia positiva per affrontare le prime giornate di Eccellenza, ed i risultati dicono proprio questo. Gli ospiti sono in un magic moment, viaggiano a quota 14 punti in classifica, frutto di 4 vittorie, 2 pareggi e 1 sola sconfitta, rimediata sul campo della corazzata Tolentino a pochi minuti dal termine. Il che vuol dire 2° posto insieme al Fabriano Cerreto !

Simone Ricci, il mr del Sassoferrato Genga

La squadra di mister Ricci, classe ’87 (il più giovane allenatore d’Eccellenza) ha mantenuto gran parte dell’ossatura dello scorso anno a partire dal portiere Latini fino al bomber Piermattei. A tale rosa sono stati aggiunti tasselli importanti come Gaggiotti (ex Urbania) a centrocampo, ma il reparto più rivoluzionato è stato l’attacco: dopo gli addii di Toteri e Turchi il Sassoferrato si è rinforzata con Ruggeri (ex Potenza Picena), Giansante (ex Atletico Azzurra Colli e Chiesanuova), Martellucci (ex Barbara) e Battistelli (ex Petrigano, Eccellenza umbra). Diversi i movimenti anche nel pacchetto “under” per completare l’organico.

“Ci aspetta un avversario tosto, si tratta di una formazione che sa difendere (solo 5 i gol subiti) e ripartire potendo contare su attaccanti molto pericolosi come Piermattei e Ruggeri. Dovremo allora essere abili a contenerli e attenti a non subire le loro ripartenze perché sono micidiali negli spazi. Dobbiamo attendere il momento giusto”, queste le dichiarazioni di Lattanzi sul match.

Sicuro è che il Montefano venderà cara la pelle. Infatti così si è espresso il DS Conti in settimana:”Avrà pure dei limiti, paga sempre a caro prezzo le sue ingenuità, ma questo Montefano ha un cuore grande. E’ la seconda volta che riusciamo a recuperare da un doppio svantaggio. Sono tutti elementi che dimostrano che la squadra è unita e coesa e non molla un centimetro. Speriamo che questa vittoria arrivi il prima possibile, noi continuiamo a lavorare sodo cercando di recuperare man mano tutti gli infortunati”.
In compenso Lattanzi recupera Moschetta al centro della difesa, dopo la squalifica, e può comunque contare sui giovani difensori Pigini, Donati e Donnari che insieme al portiere Pedol hanno fatto bene a Portorecanati, come sottolineato dallo stesso allenatore viola.

Gli ospiti sono reduci dal pareggio casalingo per 1-1 contro il Camerano, il Montefano da quello in trasferta per 2-2 a Portorecanati.

I ragazzi di Lattanzi proveranno a raggiungere la tanto agognata prima vittoria in Eccellenza, anche per dare una gioia ai suoi tifosi che seguono e incitano la squadra in ogni partita, casa o trasferta che sia.
Appuntamento per Domenica 28 Ottobre, ore 14:30, allo Stadio Comunale dell’Immacolata.

Forza Viola !

Luca Baiocco

 

Condividi con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *