di Luca Baiocco

22° giornata di Eccellenza

MONTEFANO – SASSOFERRATO GENGA

Il Montefano torna a giocare tra le mura amiche, dopo il pari senza gol di Colli del Tronto (leggi articolo) che ha stoppato l’incredibile striscia di 6 vittorie consecutive. L’avversario di turno sarà il Sassoferrato Genga, che i viola conoscono dalla storica finale playoff di Promozione. Per questo tutto il team di Lattanzi sà bene dei valori e delle qualità degli avversari che, nonostante le difficoltà, ogni settimana dimostrano di essere sempre sul pezzo e pronti a dare battaglia a chiunque. Una di quelle partite in cui occorre più concentrazione del dovuto, perchè in un campionato come questo le sorprese sono sempre dietro l’angolo.

Situazione Montefano

Il Montefano è arrivato a 8 risultati utili consecutivi, con i pareggi contro Castelfidardo (2-2) e Atletico Azzurra Colli (0-0) a fare da estremi alla serie. Senza dubbio un buon momento che ha permesso alla squadra di staccare lo zona pericolosa dei bassifondi di 11 punti. Addirittura le ha consentito, da 2 settimane a questa parte, di stazionare nella griglia playoff, con il 4° posto momentaneo. I Viola però sono concentrati sul da farsi da qui all’immediato futuro. C’è la consapevolezza che occorre continuare su questa strada per non rischiare di buttare via tutto. “Se ci presentiamo alla partita con sufficienza e presunzione abbiamo già perso in partenza”, ha detto Cristiano Lapi in settimana.

Situazione Sassoferrato Genga

La formazione ospite giustamente ogni domenica non smette di lottare e in campo da sempre il massimo. La squadra crede nella salvezza e lo sta dimostrando. Non sono infatti un caso le ultime due ottime prove contro avversari di spessore come Castelfidardo e Vigor Senigallia. Con i fidardensi un ko allo scadere dopo un lungo periodo in vantaggio, con i vigori un pari casalingo importante. Dovrà stare attento ancor di più il Montefano perchè il Sassoferrato Genga ha dato il meglio di sè soprattutto fuori casa, andando a vincere in campi abbastanza proibitivi come quelli del Porto d’Ascoli e di Senigallia (all’andata). Anche la stessa corazzata Anconitana ha avuto la meglio di misura e non senza difficoltà.

Mister e Rosa
Risultato immagini per sergio spuri allenatore
Mister Spuri

Sulla panchina del Sassoferrato siede mister Sergio Spuri. Il tecnico ha alle spalle esperienze importanti come Vice della Recanatese e allenatore dei portiere dell’Alma Juventus Fano. In passato alla guida anche del Vallesina Calcio, Settempeda e Gualdo in Promozione, Pergolese in Eccellenza. Egli ha a disposizione buoni elementi. A partire dalla porta con l’esperienza di Spitoni e la gioventù di Di Claudio. In difesa ormai sono colonne importanti Brunelli e Corazzi, ai quali si aggiungono ragazzi interessanti come Ruiu, Bonci G. e Guglielmi. In mezzo al campo il metronomo Gaggiotti, la dinamicità e quantità di Monno, Procacci, Santamarianova, Cicci, Galletti, Beciani e Zucca. L’attacco fa affidamento sul bomber Piermattei e sulle qualità di Battistelli e Carissimi. Completano il reparto Ciccacci, Bonci F. e Bellucci. Il Viola Lapi è l’ex di turno, il centrale ha anche giocato tra le fila del Sassoferrato la partita di andata finita 1-1.

Sarà dunque un impegno tutt’altro che facile per il Montefano che non deve in alcun modo sottovalutare l’avversario. Ne saranno certamente consapevoli sia il Mister che i ragazzi. Perchè per continuare a far bene, bisogna passare per ostacoli come questi e cercare di passarli nel migliore dei modi.

Testa, cuore e fame sono le ricette per i viola per presentarsi al finale di stagione con la giusta carica e il giusto atteggiamento.

L’appuntamento è per domani alle 15:00 allo Stadio Comunale dell’Immacolata ! Non mancate, i ragazzi hanno bisogno di voi.

Forza Viola !

Condividi con:
Luca Baiocco addetto stampa Montefano Calcio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.