eccellenza montefano

Montefano
Si sapeva che l’inizio non sarebbe stato facile per il Montefano e queste prime due giornate lo hanno dimostrato, almeno guardando solo i risultati che non sono arrivati, ma le prestazioni ci sono state e questo lascia ben sperare.
“Avevamo messo in conto un periodo d’adattamento alla nuova categoria  -spiega il direttore sportivo Roberto Conti – Una categoria diversa per ritmi e qualità rispetto alla Promozione, però se andiamo a vedere il nostro è un bicchiere mezzo pieno in quanto le prestazioni le abbiamo fatte sia con l’Urbania che con il Fabriano Cerreto, due squadre con tipologie di giocatori opposte: molto giovane la prima, l’altra con qualità ed esperienza. In entrambe le occasioni abbiamo detto la nostra alla grande e se adesso avessimo qualche punto in classifica non ci sarebbe stato nulla da dire”.

Due partite sfortunate
Gli episodi insomma sono stati tutti contrari. “A Urbania abbiamo sbagliato un rigore – spiega ancora Conti – ci è stato annullato un gol che qualche dubbio ci ha lasciato e poi tutte le occasioni che non abbiamo concretizzato. Contro il Fabriano Cerreto loro si sono dimostrati molto cinici come tutte le grandi squadre, mentre noi non abbiamo sfruttato la grossa mole di gioco e le occasioni avute contro una signora squadra che lotterà per vincere il campionato”.
Adesso però si guarda al futuro che per il Montefano è la trasferta dopodomani a Grottammare, anch’essa con lo zero in classifica. “Sarà una battaglia – dice ancora Conti – Come noi non ha mosso la classifica e in casa vorrà rimediare alla batosta col Tolentino ed è una squadra abituata a queste sfide. Per noi sarà una partita diversa dalle precedenti. Stiamo trovando tutte situazioni diverse verso le quali dovremmo avere un approccio positivo come nelle due gare precedenti, cercando questa volta di raccogliere qualcosa”.

A Grottammare mancherà Carlos Aquino, squalificato per una giornata a seguito del doppio giallo rimediato domenica scorsa.

 

Il Resto del Carlino, Giuseppe Moreschini

Condividi con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *