Il capitano appende le scarpette al chiodo a 43 anni

CAMERANO – MONTEFANO: 2-1

CAMERANO: Lombardo, Stocchi, Sulpizi, Fermani, Ortolani, Stella, Trucchia (71′ Taddei), Moretti (67′ Marchionne), Papa, Biondi, Alessandroni.
A disp: Bastianelli, Recanatini, Petrolini, Sampaolesi, Bucciarelli, Fabiani, Moretti.
Allenatore: Luca Montenovo

MONTEFANO: Rocchi, Cesari, Galassi (49′ Ezzaitouni), Camilloni, Donati, Pigini (46′ Mengoni), Maruzzella, Silvestroni, Palmucci (77′ Dourasse), Rossini (85′ Moschetta), Bonacci (63′ Cingolani).
A disp: Pedol, Donnari, Vipera, Latini.
Allenatore: Roberto Lattanzi

Arbitro: Clementi di Ancona (Ielo di Pesaro e Scarpetti di San Benedetto)

Reti: 9′ Alessandroni, 53′ Ezzaitouni, 59′ Alessandroni

Recupero: 0’+3′
Spettaori: 200 circa

CAMERANO 05/05/19 – Luogo e data che finiranno sul taccuino della famiglia Rossini. Samuele, giunto a 43 primavere, anzi 42 e 7 mesi, dice stop con il calcio giocato dopo una lunga carriera durata ben 26 anni. Lascia il Montefano Calcio e quella fascia che negli ultimi anni era diventata un must per un simbolo come lui. Un esempio di professionalità e rispetto innegabile.

E’ stato soprattutto questo Camerano-Montefano per quanto riguarda la sponda viola. Il campo dice che vince il Camerano 2-1 su un ormai appagato Montefano, che domenica scorsa ha raggiunto l’obbiettivo della salvezza.
Lattanzi da spazio a chi ne ha avuto meno nel corso del campionato così trovano una maglia da titolari Cesari e Galassi. A centrocampo ad affiancare capitan Rossini ci sono Camilloni e Maruzzella. Silvestroni e Palmucci sostengono Bonacci. Per i locali Montenovo schiera la miglior formazione possibile. Il tridente giovane e vivace è composto da Papa, Trucchia e Alessandroni. In mezzo al campo Biondi in regia e ai suoi lati Moretti e Fermani.

Il Montefano può giocare spensierato e cercare di divertirsi, mentre il Camerano vuole a tutti i costi la vittoria per poi sperare in notizie positive dagli altri campi. La differenza di motivazioni si tramuta nelle occasioni da gol. Al 2′ ci prova Stella con il destro dal limite su schema da calcio di punizione, alto. Al 9′ ecco il vantaggio del Camerano. Sulpizi converge centralmente e scarica il destro, Rocchi respinge lateralmente ma il più veloce a fiondarsi sulla ribattuta è Alessandroni che con un mancino potente insacca sotto la traversa per l’1-0. Passano 5 minuti e il protagonista è ancora il n° 11 del Camerano che sfiora due volte il raddoppio. Prima ci prova in acrobazia su calcio d’angolo, poi defilato in area va con il destro sull’esterno della rete. Al 24′ è il turno di Papa che scarica il destro fuori dalla porta di Rocchi. Quattro minuti dopo ancora il 9 del Camerano ci prova con il mancino incrociato in area, Rocchi si oppone. Il Montefano è sterile davanti, così il Camerano continua il suo pressing offensivo. Al 34′ Moretti ci prova con il mancino dal limite, non lontano dall’incrocio. E’ al 38′ il primo sussulto del Montefano che capita proprio sui piedi di Rossini. Il n° 10 dallo spigolo dell’area calcia la punizione direttamente in porta con un tiro a giro che esce di poco sul palo lontano. Due minuti dopo stessa situazione con la sfera alta sulla traversa.

La ripresa si apre con lo stesso copione. Al 48′ Papa riesce a sfondare centralmente e si presenta davanti a Rocchi, il portiere para la conclusione ravvicinata e poi la difesa viola salva la mischia. D’improvviso ecco il pareggio del Montefano. Al 53′ Ezzaitouni, appena entrato, ruba palla a centrocampo e ingrana la 5^ superando in velocità mezza difesa del Camerano per poi incrociare con il mancino sul palo lontano dove Lombardi non arriva. I locali però reagiscono e tornano nuovamente avanti. Al 69′ palla filtrante per Alessandroni che all’altezza del primo palo batte Rocchi con un destro rasoterra. Un minuto dopo lo scatenato Alessandroni colpisce il palo con una girata di destro in area. Il Montefano si affaccia con il destro di Palmucci al 77′, la palla si abbassa ma non centra la porta. Tra la girandola dei cambi l’ultima occasione è proprio sui piedi del n°10 del Montefano Samuele Rossini che potrebbe chiudere la carriera con la ciliegina del gol. Ma la conclusione a botta sicura al centro dell’area viene salvata sulla linea da un difensore locale.

Finisce 2-1. Il Montefano era già salvo e chiude con questa sconfitta ininfluente ai fini della classifica. Il Camerano vince ma non basta, dovrà affrontare i playoff in trasferta con la San Marco Lorese per mantenere la categoria. I Viola chiudono con 46 punti, frutto di 10 vittorie, 16 pareggi e 8 sconfitte, al 9° posto in classifica. Ora il tempo di festeggiare e rilassarsi, per poi iniziare ad entrare nell’ottica di un altro nuovo e ancor più avvincebte campionato di Eccellenza.

Ma oggi la scena è tutta per Samuele Rossini, bandiera e capitano del Montefano, che smetterà con il calcio giocato, ma continuerà il suo percorso in questo sport, vera sua passione. Samuele, all’ 8° anno consecutivo in questa società, chiude con 18 gol in maglia viola in carriera. Per lui prima tanti anni in Promozione con le maglie di Monteluponese, Sirolo-Numana, Potenza Picena, Matelica. Ha iniziato il suo percorso con la Recanatese (Eccellenza e Serie D) essendo nativo della città leopardiana.

Grazie Samuele e in bocca al lupo per il tuo futuro !
Forza Viola !

Luca Baiocco

Condividi con:
Luca Baiocco addetto stampa Montefano Calcio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.