Un gol all’ora di gioco condanna i Viola

ATLETICO ALMA – MONTEFANO: 1-0

ATLETICO ALMA: Tavoni, Marongiu, Vitali, Taurisano (73′ Rivelli), Anastasi, Urso, Zepponi (91′ Torcoletti), Sassaroli, Caruso (88′ Benvenuti), Damiano, Bernacchia.
A disp: Prosperi, Orazi, Iannucci, Grossi, Scrilatti, Cesca.
Allenatore: Mirco Omiccioli

MONTEFANO: Pedol, Donnari (83′ Silvestroni), Mengoni, Maruzzella, Donati (65′ Manzotti), Pigini, Palmucci, Gigli, Ezzaitouni (88′ Rossini), Carotti, Bonacci.
A disp: Rocchi, Cesari, Camilloni, Dourasse, Dourasse, Vipera, Galassi.
Allenatore: Roberto Lattanzi

Arbitro: Nunkchedy di Caltanissetta (Paolella di Ancona e Procentese di Pesaro)

Rete: 60′ Urso

Ammoniti: Caruso, Taurisano, Donnari

Angoli: 5-4
Spettatori: 200 circa
Recupero: 0’+4′

BELLOCCHI DI FANO 31/03/19 – Il Montefano si deve arrendere all’Atletico Alma nello scontro diretto della 29° giornata. Un’inzuccata all’ora di gioco condanna i Viola che ora scivolano nei playout e vengono inseguiti a 1 punto proprio dai locali. Una gara che fatica a decollare, con poche emozioni, che si inasprisce sul finire quando l’Alma cercava in tutti i modi di difendere il vantaggio.

Le cose si fanno complicate già prima del match. Latini da forfait nel riscaldamento e al suo posto trova una maglia da titolare Ezzaitouni. Il resto è la stessa formazioni di domenica scorsa con Palmucci e Bonacci che completano il tridente. L’ Alma si schiera ordinato con un 4-4-2: chiavi dell’attacco a Caruso e Damiano.

Pronti via e già il primo pericolo per il Montefano. Damiano si invola verso Pedol e lo trafigge, ma l’assistete ferma tutto per fuorigioco. Tirato il sospiro di sollievo, i Viola iniziano a dare battaglia e imporsi in campo contro un osso duro come l’Atletico Alma. Si arriva al 23′ per un sussulto. Palmucci riceve sul centro destra, si gira e lascia partire il mancino che si spegne alla sinistra di Tavoni. Ancora il n°7 del Montefano ci prova al 30′ con una staffilata in diagonale in area. Murata, prova ad imitarlo Donnari sulla respinta, ma calcia alto. Il Montefano prova a concretizzare, ma l’Alma si difende bene e non concede molto. A sua volta la squadra locale ci prova con qualche sprazzo in avanti dei suoi attaccanti. La prima frazione si chiude con il destro alto sulla traversa da parte di Sassaroli (41′).

Nel secondo tempo ancora il Montefano a cercare di pungere in avanti. Al 53′ Ezzaitouni ruba un pallone all’ultimo difensore locale, si lancia a rete, poi un rimpallo favorisce la corrente Bonacci che entra in area e incrocia con il mancino sul palo lontano. Un difensore locale salva sulla linea. Al 58′ si fa vedere l’Alma con un’azione che si sviluppa sulla sinistra. Caruso mette al centro, Bernacchia spara alto. E’ il preludio al gol che arriva al 60′. Urso indovina il colpo di testa vincente da calcio d’angolo. Pedol non può nulla e l’Alma passa in vantaggio. Il gol condiziona la partita e il modo di stare in campo e di giocare delle due squadre. I locali alzano il fortino a proteggere Tavoni. Il Montefano aumenta la pressione e tenta di schiacciare l’avversario alla ricerca del gol. Lattanzi aumenta le forze in attacco con Manzotti per Donati. Ma i risultati sperati scarseggiano ad arrivare. L’Alma è ordinato e gioca sporco, aiutato dal pubblico locale che fa di tutto per incanalare la partita su binari a loro favorevoli, facendo inasprire gli animi. Al 73′ tenta la conclusione Bonacci dal limite, ma calcia alto. Al 80′ è la volta di Maruzzella che carica il mancino, deviato, Tavoni para centralmente. Il Montefano le prova tutte con la difesa a 3 e con palloni disperati buttati in avanti a cercare la fisicità di Bonacci e l’estro di Palmucci, Ezzaitouni e Manzotti. E’ proprio Palmucci a ritentarci al 84′ incuneandosi in area dalla destra per poi calciare forte sul primo palo. Tavoni attento respinge. I tentativi viola passano anche per qualche calcio di punizione offensivo e susseguente mischia che non trova fortuna. L’Alma nei minuti finali sciupa le ripartenze a campo aperto, ma resiste e vince sul Montefano.

Un 1-0 che lascia il Montefano a 36 in classifica. I Viola al 13° posto occupano l’ultima piazza dei playout, ma nulla è perduto. Sopra ci sono 5 squadre in 3 punti. Basta una vittoria per rimettere tutto in discussione. E’ una battuta di arresto che non ci voleva, che non cancella però quanto fatto finora. Non c’è da mollare, serve il riscatto e trasformare l’amarezza in energia. Si deciderà tutto alla fine e ci sono ancora battaglie da giocare. Come quella di domenica prossima con il San Marco Servigliano Lorese che precede il Montefano di 1 punto.
La squadra ha bisogno di sostegno !

Forza Viola !

Luca Baiocco

Condividi con:
Luca Baiocco addetto stampa Montefano Calcio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.